News

E’ nato a Potenza il Centro Studi Internazionali “Emilio Colombo”

 

Al fine di rafforzare il valore storico-politico del Presidente Emilio Colombo, e dunque per non disperderne la memoria dell’azione politica ed istituzionale, il 10 aprile, giorno in cui ricorre l’anniversario della sua nascita, il Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo ha promosso e costituito il Centro Studi Internazionali “Emilio Colombo”, la prosecuzione del già esistente CISST, al quale il CGIAM ha conferito tutto il patrimonio storico, culturale e di ricerca in suo possesso,  compresi il documentario “Emilio Colombo. Memorie di un Presidente” ed  il volume edito da Laterza.

Il Centro Studi Internazionali “Emilio Colombo”, oltre a portare avanti le iniziative già messe in campo negli anni precedenti dal CISST, si prefigge come obiettivo il rafforzamento a livello nazionale ed internazionale dei valori e delle idee che hanno caratterizzato la vita politica ed istituzionale del Presidente Colombo.

Il Centro Studi è aperto a tutti coloro i quali, a più livelli, vorranno contribuire positivamente a perseguire questi grandi obiettivi.

Camera dei Deputati – Presentazione del libro “Emilio Colombo. L’ultimo dei costituenti”

Lunedì 10 Aprile alla Camera dei Deputati il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini,  ha presieduto  la presentazione del libro “Emilio Colombo. L’ultimo dei costituenti”, a cura di Donato Verrastro ed Elena Vigilante [Roma-Bari, Laterza, 2016].

Alla presentazione hanno partecipato, inoltre,  l’ideatore del progetto “Emilio Colombo”, Antonio Colangelo ed il curatore del volume, Donato Verrastro.Copertina_Colombo

Il libro, nasce nell’ambito di un programma di ricerca volto al recupero e alla valorizzazione delle fonti orali del Novecento italiano, a partire dalle testimonianze dei più incisivi protagonisti della scena politica nazionale e internazionale.

L’integrazione tra linguaggi diversi in campo storiografico, che negli ultimi anni ha visto moltiplicarsi le ricerche nel campo della public history, ha avuto in questo volume un significativo esempio di laboratorio operativo.

L’impianto del lavoro, che si caratterizza per la trascrizione integrale della testimonianza lasciata da Emilio Colombo sugli oltre sessant’anni di vita politica a servizio delle istituzioni italiane ed europee (oltre che di quelle di alcuni dei più significativi testimoni della prima Repubblica), consente di cogliere, attraverso un’ottica interna alle istituzioni, dinamiche e processi del lungo secondo dopoguerra italiano.

Dal lavoro di ricerca che ha preceduto la pubblicazione del volume emerge di Emilio Colombo il profilo netto di uno statista di primo piano, che si staglia su uno sfondo rappresentato dalla storia italiana e internazionale del cinquantennio che intercorre tra la nascita della Repubblica e gli anni Novanta del Novecento.

In questo quadro, interpretazioni politiche, strategie diplomatiche, dinamiche istituzionali, ricostruzioni puntuali e documentate, retroscena e aneddoti, rappresentano il vero punto di forza di una fonte che, edita con un apparato critico di supporto, si aggiunge al patrimonio documentario già disponibile, integrandone significativamente il potenziale informativo.

Progetto SAVEMEDCOASTS small group meeting con gli stakeholders, Roma, Italia

Si è tenuto a Roma, lo scorso 5 Aprile, presso la sede dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il secondo  small group meeting del ProgettSavemedcoasts_Anzideio Europeo SAVEMEDCOASTS (Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts), organizzato dall’INGV, in collaborazione con i partner CGIAM (Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo – Italia) e ISOTECH (Environmental Research and Consultancy – Cipro), e finanziato dalla DG-ECHO (European Civil Protection and Humanitarian Aid Operations of European Commission), in ambito di Protezione Civile.

Il progetto, che coinvolge numerose istituzioni nazionali e internazionali (vedi www.savemedcoasts.eu), promuove la prevenzione dai disastri naturali nelle zone costiere del Mediterraneo sottoposte all’aumento del livello marino a causa dei cambiamenti climatici.

SAVEMEDCOASTS vuole fornire scenari multi-temporali dell’ingressione marina lungo le coste, preparando gli stakeholder e i decisori politici del Paesi Mediterranei ad affrontare nel modo più consapevole questi cambiamenti.

L’Obiettivo è procedere, attraverso una campagna di comunicazione, all’individuazione di soggetti specifici che, per la loro funzione sul territorio costiero, hanno il mandato di programmare e pianificare azioni di prevenzione. Inoltre, altra priorità del progetto, è coinvolgere i Paesi che soffrono l’aumento del livello marino, causato da subsidenza e cambiamenti climatici.

“Emilio Colombo. L’ultimo dei costituenti”- Presentazione del libro

Il 4 aprile, con inizio alle ore 10, presso la Sala Verrastro, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del volume “Emilio Colombo. L’ultimo dei costituenti”.

Hanno presieduto la conferenza stampa il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, il sindaco di Potenza, Dario De Luca, i curatori del volume, Donato Verrastro ed Elena Vigilante e il promotore del progetto, Antonio Colangelo.

La pubblicazione è l’esito di un lungo lavoro di ricerca che recCopertina_Colomboupera circa trenta ore di interviste inedite rilasciate dal presidente Colombo negli ultimi due anni di vita nell’ambito di un progetto di valorizzazione delle fonti orali sulla storia d’Italia promosso dal Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo di Potenza; da una selezione delle interviste, inoltre, è stato prodotto un documentario (per la regia di Alessandra Peralta e Cleto Cifarelli), attualmente disponibile on line sulla home page del sito del Centro (www.cgiam.org).

Il volume, che si apre con la presentazione di Giampaolo D’Andrea e con due saggi introduttivi di Donato Verrastro e di Elena Vigilante, valorizza la testimonianza di una vita che ha attraversato oltre sessant’anni di storia repubblicana ed europea ed è arricchito da un apparato di note critiche e da un’appendice di quindici interviste rilasciate da protagonisti che hanno incrociato la sua esperienza personale e politica.

 

Il 18 Gennaio il kick-off meeting del Progetto “SAVEMEDCOASTS”, uno dei 26 progetti finanziati dalla DG-ECHO nell’ambito della call per l’anno 2016

SAVEMEDCOASTS, Progetto Finanziato dalla DG-ECHO nell’ambito della Call “Proposals for Prevention and Preparedness in Civil Protection and marine Pollution” 

 

Il 18 gennaio 2017 si è tenuto a Brussels, presso la DG-ECHO, il kick-off meeting del progetto SAVEMEDCOASTS – Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts.

Il Progetto promosso dal CGIAM e dall’INGV, e che coinvolge una partnership internazionale, è uno dei 26 progetti finanziati dal Dipartimento Protezione Civile ed Aiuti Umanitari della Commisisone Europea (ECHO) nell’ambito della call  “Prevention and Preparedness Projects in Civil Protection and marine Pollution per l’anno 2016.

L’obiettivo della call era quello di selezionare progetti in grado di supportare ed integrare gli sforzi degli Stati Membri e dei Paesi Terzi ammissibili in attività di prevenzione e preparazione in materia di protezione civile e dell’inquinamento marino con focus sulle aree in cui un approccio europeo comune è più significativo.

Il Progetto SAVEMEDCOASTS, focalizzato sulla priorità Prevention, si prefigge di rispondere alle esigenze di prevenzione della popolazione e dei beni dai disastri naturali nelle aree costiere del Mediterraneo influenzate dall’aumento del livello del mare  e dagli impatti del cambiamento climatico.

Obiettivi generali del progetto sono:

  1. sostenere la protezione civile a diversi livelli e con diversi strumenti e metodi, al fine di addivenire a valutazioni del rischio esaustive per periodi diversi;
  2. migliorare la governance e accrescere la consapevolezza delle comunità circa gli impatti di un aumento del livello del mare e della pericolosità associata;
  3. promuovere la cooperazione tra scienza, comunità interessate ed organizzazioni di protezione civile all’interno e tra aree mediterranee attenzionate.

La giornata di lavoro si è incentrata sulla presentazione e discussione delle attività dei 26 progetti finanziati.

I partecipanti al kick-off hanno inoltre partecipato alla visita guidata presso l’Emergency Response Coordination Centre (ERCC), in cui sono state illustrate le funzionalità e le attività del centro.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti, consultare il sito www.savemedcoasts.eu

#Narrazioni19 – Matera, Le Monacelle,17 Novembre 2016

#Narrazioni19 – edizione 2016 – è il secondo dei cinque appuntamenti annuali di riflessione sulla comunicazione e lo storytelling, per contribuire alla condivisione dei profili ideativi di Matera 2019, all’interno di politiche di sviluppo pensate per la Basilicata, il Mezzogiorno e l’Italia del futuro.

Ed è proprio in questo quadro che si articoleranno i diversi panel: si parlerà di nuove frontiere («#SudValley. Mezzogiorno digitale e Industria 4.0: cosa c’è da fare») e di opportunità per l’industria cinematografica («Camera a Sud: politiche, produzioni, territori e visioni dell’industria culturale del Mezzogiorno»). Ma il progresso è possibile solo se sono assicurate sicurezza e stabilità, soprattutto in un’area di frontiera posta tra Nord e Sud del mondo: per tale ragione si parlerà anche di Mediterraneo (con il panel «Al centro del Mare Nostrum. La sfida non più rinviabile della stabilizzazione del Mediterraneo»).

La giornata di studi sarà conclusa con l’intervista a Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata.

invito_narrazioni19

 

Scarica la brochure

11 Ottobre 2016 – ROMA – Presentazione Documentario “Emilio Colombo – Memorie di un Presidente”

In Senato la presentazione del documentario

“Emilio Colombo. Memorie di un Presidente”

 

Martedì 11 ottobre, ore 15:30, a Roma presso la sala Zuccari di Palazzo Giustiniani a Roma, si svolgerà la presentazione del documentario “Emilio Colombo. Memorie di un Presidente”.

La proiezione sarà preceduta da un dibattito i cui relatori saranno: il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso; il Presidente della Commissione Esteri del Senato, Pierferdinando Casini; il Capo di Gabinetto MiBACT, Gianpaolo D’Andrea; il promotore del progetto, Antonio Colangelo. I lavori saranno moderati dal giornalista Stefano Folli.

Fra il 2009 e il 2013, il Presidente Colombo ha condiviso con il CGIAM (Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo) il progetto di un lungo documentario sulla sua intensa e lunga esperienza politica. In oltre trenta ore di interviste, raccolte da Alessandra Peralta, Colombo ha ripercorso le tappe cruciali della sua vita, dall’infanzia alla presidenza del Parlamento europeo.

Il documentario, frutto anche di una lunga e puntuale azione di ricerca, contiene testimonianze rilasciate dai principali protagonisti che hanno incrociato la sua storia, come Hans Dietrich Genscher, Mariotto Segni, Jacques Delors, Arnaldo Forlani, Antonio Fazio, Oscar Luigi Scalfaro, Maria Romana De Gasperi, Gianni Pittella, Gianfranco Ravasi, Giorgio Napolitano e Giampaolo D’Andrea. La produzione, frutto di sinergie virtuose tra professionalità e competenze diverse, rappresenta oggi un’importante fonte storiografica per lo studio della storia italiana ed europea del secondo dopoguerra.


Scarica invito

25 Luglio 2016 – Presentazione Documentario “Emilio Colombo – Memorie di un Presidente”

BannerColombo

Presentazione Documentario

Emilio Colombo
Memorie di un Presidente

di Alessandra Peralta e Cleto Cifarelli

 

Teatro F. Sabile di Potenza
25 Luglio 2016, ore 18:30

 


Programma

Apertura e benvenuto
Dario De Luca
Sindaco di Potenza

Saluti
Antonio Colangelo
Promotore del progetto (CGIAM)

Introduzione
Giampaolo D’Andrea
Storico e Capo di Gabinetto MIBACT

 

Proiezione del Documentario

 

Intervengono
Anna Colombo
Sorella del Presidente Emilio Colombo

Marcello Pittella
Presidente della Regione Basilicata

Modera
Donato Verrastro
Università di Salerno e componente CISST

 


Scarica PDF brochure

Il CGIAM presente all’High Level Forum on Implementing the Sendai Framework for Disaster Risk Reduction at Local Level – United Nations Office for Disaster Risk Reduction (UNISDR) – Firenze 16 e 17 Giugno

 
HIGH LEVEL FORUM - Firenze_16e17GIUGNO

HIGH LEVEL FORUM
ON IMPLEMENTING THE SENDAI FRAMEWORK
FOR DISASTER RISK REDUCTION AT LOCAL LEVEL

16-17 Giugno, 2016  – Firenze

 

Il CGIAM ha partecipato all’ High Level Forum on Implementing the Sendai Framework for Disaster Risk Reduction at Local Level, organizzato dall’United Nations Office for Disaster Risk Reduction (UNISDR), a Firenze il 16 e 17 giugno.

L’evento ha coinvolto ministri, sindaci, policy makers, enti locali, autorità, aziende private, esperti e partner da tutto il mondo interessati a impegnarsi nella resilienza locale e urbana e nella riduzione del rischio.

Il Forum ha messo in evidenza l’importanza della riduzione del rischio di disastri come elemento fondamentale per lo sviluppo sostenibile, nonché per l’attuazione dell’agenda sul cambiamento climatico e per la promozione della coerenza dell’attuazione a livello locale degli accordi internazionali.

A conclusione dei lavori è stata adottata la dichiarazione “The Florence Way Forward” per l’implementazione della Sendai Framework a livello locale.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale della Conferenza:
http://www.unisdr.org/conferences/2016/highlevelforum

23 Giugno 2016 – Presentazione Atti #NARRAZIONI19

 

Presentazione degli atti del convegno
#NARRAZIONI19

Edizione 2015

 

Sala Stampa della Camera dei Deputati
23 giugno 2016, ore 11:30


INTERVENGONO
Ivan Scalfarotto
Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico


Marcello Pittella
Presidente Regione Basilicata


NE DISCUTONO
Cosimo LatronicoDeputato Conservatori e Riformisti
Salvatore MargiottaSenatore Partito Democratico
Sergio RagoneComponente CISST


MODERA
Costanza CrescimbeniTg1

PresentazioneAtti_#Narrazioni19

Scarica la brochure