SAVEMEDCOASTS-2 – Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts-2 (DG ECHO 2019)

Durata: 02/12/2019 – 01/12/2021

Paesi: Spagna, Francia, Italia, Grecia

Budget di Progetto: € 624.964,00

Sommario:

Il progetto SAVEMEDCOASTS-2 – Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts-2 – promosso dal CGIAM e dall’INGV, e che coinvolge una partnership internazionale, è uno dei progetti finanziati dal Dipartimento Protezione Civile ed Aiuti Umanitari della Commisisone Europea (ECHO) nell’ambito della call per l’anno 2019 “Prevention and Preparedness Projects in Civil Protection and Marine Pollution”.

Il progetto, in completa continuità con il precedente SAVEMEDCOASTS, verte sul tema della prevenzione e della valutazione del rischio di catastrofi causati dall’impatto combinato degli effetti dell’innalzamento del livello del mare (SLR) e della subsidenza del suolo (LS) nei principali delta fluviali, lagune e aree di bonifica del bacino del Mediterraneo. Le attività del progetto saranno svolte nelle seguenti aree: i delta dei fiumi Ebro (ES) e Rodano (FR); la laguna di Venezia (IT); l’area di bonifica del Basento (IT) e la pianura costiera di Chalastra (GR).

I principali risultati attesi sono:

  1. mappe degli scenari di alluvione per i prossimi 20-30 anni e fino al 2100 per le aree target attraverso l’analisi di dati satellitari, geodetici e topografici, modelli digitali di superficie e proiezioni del livello del mare;
  2. scenari multi-rischio che includono vulnerabilità, esposizione, frequenza dei rischi e intensità per tradurre gli impatti dei cambiamenti climatici in perdite socio-economiche;
  3. azioni di divulgazione e istruzione attraverso seminari con le parti interessate e campagne di sensibilizzazione KnowRiskFlood.

Il CGIAM sarà responsabile: (i) del rafforzamento delle capacità decisionali e della consapevolezza di stakeholder e decision-maker sui temi della prevenzione della popolazione e dei beni dai disastri naturali nelle aree costiere; (ii) della progettazione, aggiornamento e mantenimento del WebGIS; (iii) della valutazione speditiva dell’estensione delle aree costiere inondate dovuta agli effetti combinati dell’innalzamento del livello marino e di eventi estremi di tempeste su litorali soggetti a erosione; (iv) della valutazione dei cambiamenti degli scenari di rischio delle inondazioni costiere indotti da eventi estremi di tempeste e dinamiche di erosione.

Per maggiori informazioni di seguito il link alla pagina ufficiale del progetto  http://www.savemedcoasts2.eu/